Engagement aziendale: l’importanza di coinvolgere i dipendenti

Negli ultimi mesi è diventato sempre più decisivo, per le aziende, rafforzare il rapporto dipendente-datore di lavoro, anche a causa dell’epoca difficile che stiamo vivendo. 

Questo rapporto è oggi minato da diversi fattori sia esterni che interni all’azienda. Primo fra tutto la distanza causata dalla pandemia Covid-19, che ha indubbiamente reso tutte le interazioni meno dirette e meno “fisiche”.

Questa distanza causa anche una inevitabile tendenza a minimizzare le relazioni personali dal vivo.
Favorisce una costante crescita della persona in mondi virtuali e svaluta empatia e confronto personale.
Per queste ragioni, e molte altre, è diventato fondamentale conoscere e affrontare il tema dell’engagement aziendale, ovvero l’analisi del coinvolgimento dei dipendenti.

Cosa si intende per engagement aziendale?

L’engagement aziendale per il Chartered Institute of Personnel and Development (CIPD) è definito come una combinazione di impegno e dedizione verso un’organizzazione ed i suoi valori.
Essere “ingaggiati” vuol dire sentirsi parte di una realtà lavorativa a 360°, nonché provare un reale sentimento di affezione aziendale.

Questa definizione va oltre il coinvolgimento in ambito lavorativo. L’engagement è uno stato mentale positivo verso un qualcosa, uno sforzo dedicato che porta alla soddisfazione personale. Nell’ultimo periodo il tema dell’Engagement è diventato rilevante nell’ambito HR, tanto da diventare un fattore chiave per il successo dell’azienda.

 

Perché occorre migliorare il coinvolgimento dei dipendenti?

Un dipendente con un grado di engagement elevato produce molto di più. Il capitale umano di cui è portatore migliora esponenzialmente ed accresce il proprio valore e quello delle persone intorno a lui in maniera direttamente proporzionale al suo grado di coinvolgimento

Oltre a questo, disporre di risorse con un grado di engagement alto, si riflette positivamente sull’intera immagine aziendale. Chi è contento del proprio lavoro ed è fiero di essere impiegato presso la propria realtà lavorativa, contribuisce a costruirne uno storytelling aziendale esemplare, diventando un vero e proprio brand ambassador aziendale.

Non è però facile in un’azienda riconoscere e valutare gli effetti positivi del work engagement! Molte sono le tecniche e gli strumenti che si possono utilizzare per coinvolgere la popolazione aziendale. 

Nel 2017 entra in vigore, in Italia, la legge sul lavoro agile (81/2017) che sancisce la parità di contratto tra lavoratori tradizionali e quelli che lavorano da remoto (smart working).
Questo ha permesso di premere l’acceleratore su l’employee engagement e ha dato la possibilità di trovare un equilibrio tra vita privata e lavorativa. Il collaboratore ingaggiato vive il proprio lavoro con passione, dedizione e lo vede come un percorso di crescita sia lavorativa che personale, senza sentirsi stressato.

Quali attività servono per aumentare l’engagement dei propri dipendenti?

Per ogni datore di lavoro è fondamentale avere un feedback sullo grado di soddisfazione dei propri dipendenti e sulla qualità del lavoro nella propria realtà lavorativa.
Comprendere queste dinamiche è possibile grazie ad attività semplici e coinvolgenti come la creazione di survey mirate, analisi di clima, performance review, attività di formazione specifiche o attività premianti. 

Questo tipo di attività permette ad ogni dipendente di mostrare quanto si sente parte dell’azienda e di esprimere le sue idee per migliorare la realtà in cui opera.

 

Quali strumenti utilizzare per aumentare l’engagement aziendale?

 

Non c’è una risposta corretta, sono molte le attività e gli strumenti da utilizzare e da ideare. Inoltre da un anno a questa parte il covid-19 ha dato una grande spinta alla digital transformation e molte sono le app e piattaforme nate proprio per aumentare l’ingaggio della popolazione aziendale. 

Dal crowdsourcing che promuove la condivisione di idee, ai blockchain che vengono utilizzati per la gestione di paghe e rimborsi, ai portali dedicati ai dipendenti, app per la messaggistica istantanea e molto altro. 
Per favorire questo clima positivo e questo benessere del lavoratore è necessario valutare in modo corretto ed individuare le giuste strategie per attuare l’engagement, ottenendo così risultati importanti ed efficienti per l’impresa.